Sanremo 2018

Nel nostro paese, fatto di cambiamenti, di promesse mai mantenute, di sacrifici e di vittorie vere o false, una unica certezza, il Festival della Canzone Italiana, che vanta un altro miracolo italiano, il non aver mai perso la diretta presso la televisione di stato. Alla sua presentazione, tutti noi siamo rimasti basiti dalla conduzione di un cantante, una showgirl ed un attore, ma ancora una volta San Remo, evocato e ringraziato dall'eterno Pippo Baudo, ha fatto il suo miracolo, premiando la direzione artistica per la scelta delle canzoni, la showgirl per la sua disinvoltura ed un magistrale attore, il quale si e' rivelato un vero uomo e grande attore e presentatore. Molti dei testi delle canzoni, fanno riferimento al passato,danno una idea di addio, di ultima puntata o di una ultima apparizione. Ospiti tanti e poter sentire Sting con un arrangiamento unico su di un brano cantato in italiano (ottimo) e' sicuramente stato un momento indimenticabile. Coppia inedita Sting e Shaggy, per dimostrare ancora una volta come la maestria di Sting rianima uno Shaggy un po' messo in disparte negli utlimi anni. Lo share o per meglio dire l'ascolto del pubblico nella prima serata e' stato del 52,1 % due punti in pi' rispetto all'edizione dello scorso anno. Buon Festival........

Commenti

Post popolari in questo blog

La musica dal vivo riparte a Roma

Alla scoperta della casa di Lucio Dalla

Gli artisti della scuola di Piazza del Popolo in mostra in via margutta