Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

La madre di Sparta in mostra presso la galleria monogramma di Roma

Immagine
Verrà inaugurata venerdi 21 marzo 2014 presso la galleria d'arte contemporanea monogramma in via margutta 57 a Roma la mostra "La madre di Sparta" degli artisti Angela Pellicanò e Ninni Donato. I due artisti reggini, presenti all'ultima Biennale di Venezia, uniscono le loro espressioni d'arte, la pittura e la fotografia, dando vita a "la madre di Sparta". La mostra, presentata dal critco Jasper Wolf, viene da quest'ultimo così presentata : “… Angela Pellicanò e Ninni Donato non sono storici, non lo pretendono, il loro linguaggio è visuale e creativo; il loro lavoro è piuttosto assimilabile a una prospezione archeologica che, indagando sempre più in profondità, ad ogni strato asportato riserva nuove emozionanti scoperte. Così emergono le ragioni di una mostra che nelle due parole del titolo contiene l’essenza della loro attuale ricerca. Non vogliono illustrare l’orrore e la follia della guerra, temi ben sviscerati dall’arte oramai depurata dall

"Vengo a prenderti stasera" al teatro Olimpico di Roma regia di Diego Abatantuono

Immagine
"Vengo a prenderti stasera" è una divertente e nello stesso tempo drammatica commedia, messa in scena da Diego Abatantuono con la partecipazione di Ninni Salerno e Mauro Di Francesco nei rispettivi panni della morte e dell'attore comico. Lo spettacolo, al teatro Olimpico di Roma fino al 9 marzo 2014, ha girato molte città in Italia, mostrando un aspetto così cupo e personale, quello della morte. Ninni Salerno interpreta la morte dei comici, raccontando vari modi nei quali ha accompagnato a "miglior vita" diversi attori, quali Vittorio De Sica, Alberto Sordi solo per citarne alcuni. Nella commedia, Ninni Salerno è costretto a "prendere" un comico sfortunato, interpretato da Mauro Di Francesco, che cerca fino alla fine di scappare dal suo ovvio e comune destino, la morte. Comico sfortunato, fuori dal maledetto e cinico mondo dello spettacolo che conta, cerca di andare avanti facendo alcune serate in locali di serie b. La comicità e la bravura dei du