Terremoto e Banche


Circa una settimana fà nella regione della Emilia Romagna è avvenuta una nuova tragedia, il terremoto.
Le domande sono tante, anche le paure per chi ha visto annientarsi in un solo momento una intera vita, la casa, il terreno e l'attività commerciale. Ancora una volta a domandarsi come sia possibile nel 2012, era della tecnocologia, della quotazione in borsa di un social network,delle metropolitane che viaggiano su dei binari sopra di noi, che un sisma seppur grande possa annientare un intero paese.
La cosa ancor più grave è la solidarietà, ancora una volta si deve effettuare attraverso un conto corrente bancario e quindi regalare commissioni d'oro alle banche ed in particolare a Banca Intesa.
Ritengo la cosa ingiusta, sperando che arrivi un chiarimento da parte della Banca Intesa sulle condizioni di commissione (€ 1.00) altrimenti sarebbe veramente la beffa.
Non ritengo resposnsabile il governo, ma il potere economico che oramai è sovrano non soltanto in Italia ma in tutta Europa.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le tele di Anna D'Elia in mostra presso la galleria d'arte Sacripante

Telemarketing e call center sempre più padroni

L'acqua, elemento fondamentale nell'arte dell'artista Mariella Gentile